Il must per eccellenza degli anni Duemila torna prepotentemente alla ribalta tra le tendenze nail della stagione primavera-estate 2020. Sofisticata e senza tempo la french manicure si adatta perfettamente ad ogni outfit e ad ogni situazione facendoti sentire sempre a tuo agio.

Ma come fare una french manicure in maniera impeccabile anche a casa? Quali prodotti utilizzare? Continua a leggere e vedrai che è più facile di quanto pensi.

Cos’è la french manicure e perché piace tanto

A dispetto del nome la french manicure nasce negli Stati Uniti, precisamente in California, verso la metà degli anni ‘70 da un’intuizione di Jeff Pink, un make up artist di Hollywood che voleva trovare una manicure che si adattasse ad ogni cambio d’abito delle star del cinema senza dover cambiare sempre il colore dello smalto così da guadagnare minuti preziosi.

Pink pensò allora di creare un Natural Nail Look che desse l’impressione di una manicure sempre perfetta e impeccabile senza dover necessariamente ritoccarla continuamente. In poco tempo il Natural Nail Look approdò anche nel Vecchio Continente dove fu apprezzato talmente tanto sulle passerelle parigine che Jeff Pink lo ribattezzò French Manicure.

 

Andata un po’ in disuso negli anni ‘80-’90, per lasciare il posto ai colori forti ed estrosi tipici di quel decennio, è ritornata in auge negli anni Duemila, anni in cui la french manicure era ovunque e non c’era donna che non desiderasse di avere sempre una perfetta french manicure.

 

Ma cos’è precisamente la french manicure?

In pratica è un tipo di trattamento che cerca di valorizzare al meglio l’aspetto naturale dell’unghia, semplicemente aumentando il contrasto tra la lunetta anteriore (cioè la lunghezza) e la parte posteriore dell’unghia. Negli anni le tecniche per aumentare questo contrasto e rendere la lunetta anteriore, o sorriso, sempre più bianca sono cambiate notevolmente andando dalle matite che coloravano l’unghia nella parte inferiore, ai pennarelli fino a capire che il modo migliore era quello di utilizzare uno smalto bianco e ripassare tutto con uno color nude.

Oggi accanto alla tradizionale french manicure ne stanno nascendo di nuove, dalla sfumata, a quella laterale, a quella colorata, a quella decorata o inversa ma sicuramente nessuna piace come la classica.

 

Per quel che riguarda la forma e la lunghezza dell’unghia, essendo la french manicure un modo per esaltare la bellezza naturale delle unghie, la cosa migliore è lasciarle corte o comunque di una lunghezza media e preferibilmente dalla forma squadrata ma con angoli smussi, la french su unghie lunghe o dalla forma a punta o eccessivamente squadrate rischiano infatti di essere too much e molto meno eleganti.

Come fare la french manicure anche a casa?

Adori la french manicure ma non hai voglia di passare delle ore in un salone di bellezza? Non preoccuparti seguendo passo passo i nostri consigli e le nostre indicazioni riuscirai ad avere un risultato impeccabile anche a casa, non ci credi? continua a leggere e ti diremo cosa fare.

 

Il primo passo per fare una perfetta french manicure casalinga è la lista dei prodotti necessari; ti serviranno:

 

  • un olio nutriente per ammorbidire le cuticole
  • un bastoncino di legno per tirare indietro le cuticole
  • una limetta
  • delle lunette adesive
  • una base rinforzante
  • uno smalto bianco
  • uno smalto color nude
  • un top coat trasparente
  • delle gocce asciugasmalto.

 

Dopo avere preparato tutto non ti resta che iniziare. 

 

Per prima cosa ammorbidisci e tira indietro le cuticole aiutandoti con un olio, ad esempio quello di mandorle dolci, e con un bastoncino di legno; in base alle preferenze personali potrai decidere se tagliare le cuticole o semplicemente tirarle indietro, in entrambi i casi il risultato sarà perfetto.

 

Passiamo quindi allo step successivo e cioè la definizione della forma dell’unghia con una limetta meglio se di vetro o di cartone. Evita quelle a grana troppo fine (cioè quelle che si usano solitamente per levigare la superficie ungueale prima dell’applicazione dello smalto gel o dello smalto semipermanente) perché potresti danneggiare l’unghia.

 

Applica quindi uno strato di base rinforzante e nutriente e lascia asciugare perfettamente; a questo punto applica le lunette adesive avendo l’accortezza di lasciare sempre la stessa distanza in modo da avere un risultato degno di una professionista. Se hai la mano ferma e una buona manualità potrai anche fare a meno delle lunette ma per le prime volte, per evitare disastri meglio utilizzarle. Colora quindi la punta con lo smalto bianco, avendo applicato le lunette potrai anche non essere precisissima, una volta staccate infatti il bordo sarà comunque perfetto. Esistono anche delle lunette di forme particolari, a zig zag, a baffo, a onde, dovrai solo scegliere quella che ti piace di più. Lascia asciugare completamente lo smalto bianco prima di staccarle altrimenti rischi di sbavare e rovinare tutto.

Se vuoi decidere di “osare” colora la punta dell’unghia di colori vivaci anziché di bianco, vedrai il risultato sarà super trendy ed originale.

 

A questo punto puoi procedere con l’applicazione dello smalto color nude, scegliendo tra le nuance di beige e di rosa quella che si addice di più alla tua carnagione. Fai asciugare bene e infine stendi una passata di top coat trasparente per avere quell’aspetto lucido delle manicure professionali.

 

L’ultimo step prevede l’applicazione di qualche goccia di un prodotto asciuga smalto in modo che potrai subito dedicarti alle tue cose senza dover aspettare che lo smalto asciughi magari soffiando o “sventolando” le mani. Esistono in commercio anche prodotti per asciugare lo smalto in fretta sotto forma di spray ma le gocce sono le migliori perché oltre a ridurre i tempi di asciugatura rendono anche più duraturo l’effetto lucido.

 

Hai visto com’è semplice fare una perfetta french manicure anche a casa? Dai non ti resta che provare!